Biblioteche scolastiche, forse una speranza c’è…

di Gino Roncaglia […] Non era affatto ovvio che all’interno del PNSD fosse prevista una azione specifica per le biblioteche scolastiche, dato che l’immagine tradizionale delle biblioteche scolastiche è abbastanza lontana dal mondo digitale. Non era affatto scontato che questa azione “non” si riferisse esclusivamente all’idea di biblioteca digitale, ma guardasse alla biblioteca scolastica anche … Leggi tutto Biblioteche scolastiche, forse una speranza c’è…

LA SCUOLA DELLE STORIE. Educare a leggere, a scuola, in biblioteca, in famiglia

Le storie sono la forma attraverso la quale usiamo la lingua per creare e ricreare noi stessi – le nostre idee su chi siamo, da dove veniamo, che cosa possiamo diventare. La lingua è il dio che ci crea. Non sono le esperienze che viviamo a cambiarci e a formarci, come comunemente si crede, ma … Leggi tutto LA SCUOLA DELLE STORIE. Educare a leggere, a scuola, in biblioteca, in famiglia

Da In vitro al Programma 0-6, firmato il Protocollo d’Intesa tra Sanità, Istruzione e Beni Culturali

Presso l’Istituto Comprensivo Regina Margherita di Roma, l’8 giugno 2016 è stato presentato il report finale sul progetto In vitro. Il ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Franceschini, il ministro della Salute Lorenzin e il ministro dell’Istruzione Università e Ricerca Giannini hanno firmato un Protocollo d’Intesa per la promozione della lettura … Leggi tutto Da In vitro al Programma 0-6, firmato il Protocollo d’Intesa tra Sanità, Istruzione e Beni Culturali

Dimissioni in blocco dopo il bando del MiBACT

Clamorose dimissioni di Giovanni Solimine dal Consiglio superiore dei beni culturali e di tutto il Comitato tecnico scientifico per le biblioteche e gli istituti culturali formato da  Mauro Guerrini, Luca Bellingeri, Gino Roncaglia e Paolo Matthiae. Si tratta di un atto coraggioso che trae origine da una situazione non più sostenibile nel comparto delle biblioteche, che ha subito l'ennesimo colpo di noncuranza con … Leggi tutto Dimissioni in blocco dopo il bando del MiBACT