E-LOV: LEGGERE OVUNQUE rimanda ad un’offerta di lettura che viene realizzata al di fuori dei luoghi deputati (biblioteca, libreria, scuola) che abitualmente vengono frequentati da chi è già un lettore. Lo scopo principale è interessare e incuriosire i non-lettori.

E-LOV: LEGGERE OVUNQUE prefigura una biblioteca urbana diffusa, collocata strategicamente nei luoghi cittadini di transito: strade, piazze, mercati, fermate degli autobus, stazioni ferroviarie e della Metro. È un invito a esplorare le città per vivere un’esperienza di “apprendimento dappertutto”.

Un luogo della città, come ne esistono tanti, molto frequentato e con una sua funzione ben individuabile legata alla vita quotidiana, diventa ANCHE una biblioteca, senza perdere ovviamente le sue caratteristiche peculiari. Una biblioteca particolare che compare in modo inaspettato e che può contribuire a rileggere un luogo della città, con uno sguardo diverso. 

E-LOV: LEGGERE OVUNQUE intende promuovere l’accesso libero alla lettura e alla fruizione dei prodotti culturali. Contempla al suo interno sia i diversi aspetti del multiculturalismo, a partire dai flussi dei migranti con cui condividere lo spazio pubblico dei nostri territori, sia nel contesto di un turismo da riconfigurare.

E-LOV: LEGGERE OVUNQUE si inserisce nella mutazione in atto della pratica del leggere. La lettura in movimento, sui propri device personali, si sta affermando come una delle modalità di fruizione più diffusa di contenuti testuali, sonori e multimediali.

E-LOV: LEGGERE OVUNQUE invita a considerare il web come nuovo spazio pubblico per l’apprendimento continuo, sottolineando l’aspetto della lettura «aumentata» come chiave di accesso ai contenuti digitali (dal libro al web e viceversa).

E-LOV: LEGGERE OVUNQUE vuole promuovere e pubblicizzare l’attività di Liber Liber, che opera da 25 anni per la fondazione di una biblioteca telematica accessibile a tutti, gratuitamente.

E-LOV: LEGGERE OVUNQUE ambisce a promuovere i classici di tutto il mondo, spesso dimenticati dal grande pubblico, in quanto fuori dai circuiti editoriali commerciali.

COSA CONTIENE

Tutti i titoli sono fuori diritti e sono quindi scaricabili liberamente sul proprio smartphone o tablet. I testi, gli audiolibri e i brani musicali fanno parte della libreria di Liber Liber, l’organizzazione di volontariato che ha costituito la più grande biblioteca digitale italiana accessibile gratuitamente.

Le sezioni di e-LOV disponibili attualmente sono diciotto, per un totale di circa 250 titoli:

Classici italiani, Classici da tutto il mondo, Classici per ragazzi, La scrittura delle donne, Poesia, Teatro, Idee dal mondo, Il viaggio, I racconti brevi, Cibo e cucina, Libri in inglese, Libri in francese, Libri in spagnolo, Libri in rumeno, Libri in bengalese, Audiolibri, Musica sinfonica e da camera, Opera.

Tra gli autori presenti troviamo scrittrici notissime come Louisa May Alcott, Charlotte Bronte, Grazia Deledda, oppure autori per ragazzi come Hans Christian Andersen, Vamba, Lewis Carroll, Carlo Collodi. I grandi classici italiani sono rappresentati, tra gli altri, da Dante Alighieri, Leonardo da Vinci, Alessandro Manzoni, Filippo Tommaso Marinetti e quelli provenienti da tutto il mondo sono Miguel de Cervantes, Dickens, Dostoevskij, Flaubert, Goethe, Gogol, solo per citarne alcuni. Baudelaire, Belli, Boccaccio, Byron, Campana, Foscolo sono presenti nella sezione dedicata alla poesia. Mentre la sezione teatrale raccoglie, tra gli altri, testi di Goldoni, Ibsen, Pirandello e, naturalmente, Shakespeare, presente con ben cinque sue opere. Le ultime due sezioni sono raccolte musicali, quindi in questo caso si possono ascoltare brani di musica classica di Albinoni, Bach, Beethoven, Berlioz, Brahms, Čajkovskij, Chopin, Debussy, Liszt, oppure arie celeberrime da opere famose, quali “Casta diva” da La norma di Bellini dalla voce di Maria Callas o ouvertures e arie da Il barbiere di Siviglia, Aida, Turandot, oppure da L’oro del Reno e Tristano e Isotta di Richard Wagner.

COME FUNZIONA

La biblioteca virtuale di e-LOV si presenta con una serie di grandi pannelli (attualmente il formato più usato è di 200×140 cm) raffiguranti copertine di libri. Per leggere uno dei libri digitali è sufficiente selezionare il QR Code riprodotto sull’opera scelta, inquadrandolo con il proprio smartphone o tablet. In questo modo i libri (o i brani musicali, perché ci sono anche sezioni dedicate alla musica classica e all’opera) o gli audio-libri saranno scaricabili e disponibili per la lettura o l’ascolto sul proprio dispositivo.

Il numero, la grandezza e la composizione dei pannelli della biblioteca possono variare a seconda dello spazio disponibile ad essere «riconfigurato»: atrio di una scuola, lungo corridoio, grande sala, piazza, muro o pensilina all’aperto. Anche le sezioni sono modulabili a seconda del luogo in cui la biblioteca virtuale verrà fruita e in considerazione dei possibili fruitori.